art gallery

"Sole, luce e gioia della vita"

 

"Sole, luce e gioia della vita"

Sono queste le parole, essenziali e pure, con cui è stata defrnita l'arte di Lyudmyla Papagiannidis.

Artista di origini ucraine, nata in Siberia e poi tornata con la famiglia in Ucraina, ha avvicinato I'arte per passione e scoperta penonale e la sua prima formazione è stata autodidattica. Solo uccessivamente, ha aftontato studi specifici, menrre il suo percorso di vita I’ha portata a studiare Pedagogia e più tardi ad insegnare pitnrra nella città di Ternopol.

In Grecia per lavoro ha conosciuto I'uomo che sarebbe diventato suo marito, con il quale si è sabilita

nella splendida isola egea di Lemnos - dove I'arte ha preso il posto d'onore, che Lyudmyla Papagiannidis porra avanti con passione nel suo atelier e nella sua galleria d'arte.

Sole,luce e gioia della vita sono elementi che rappresettt ethos e pathos - dell'isola di Lemnos, dalle origini mitiche e luogo di molte leggende. Caratteristiche che I'artista venuta dal freddo del nord,  ha subito fatto proprie e rese universo dei propri dipinti.

Le opere che ivi presenta, Blue Eyes, Think I haue a problem?, Spring is coming e Under sea octasy, sono dipinti che, muovendosi dalla lezione impressionista, naturalmente compresa ed interiorizzata dall'artista, per essere poi riformulara secondo il proprio abbecedario, mirano a veicolare un messaggio essenziale: (ri) scoprire la bellezza delle cose semplici, quotidiane. Meraviglia, bellezza, stupore e vita che si celano negli occhi azzurri di un neonato, nell'ironica espressione di una bimba e, naturalmente, nella straordinarietà della forme di natura.

La pennellata di Lyudmyla Papagiannidis è mutevole, da tocchi che ricordano, come già affermato,

I'impressionismo e il pointillisme,essa subisce un mutamento verso tocchi meno rapidi che pure al figurativo restano fedeli, oppure si trasformano completamente, in direzione di un informale astratto che lascia al colore, e alla sua vialità, la concordanza semantrca e concettuale, come accade per Spring is coming. Tutto si trasforma in arte per la pittrice, tutto ciô che è in grado di suscitare un'emozione, una sensazione e la gioia di vita emerge con tutta la sua forza. La palette cromatica utilizzata aiuta a raggiungere tale scopo, che trova nelle scelte compositive I'altro punto di raccordo per un fine unico.

Il tratto comune, il fil rouge tra la vasta produzione pittorica dell'artista risiede in quel tocco di luce che non è mai assente dalla superficie né dall'animo della Papagiannidis, che ricorda la pittura di Joaquin Sorolla, afferente alla lectio impressionista e considerato il pittore della luce per antonomasia. Nel caso della nostra pittrice, I'osservatore che ammira le sue opere giunge, estasiato, alla sublimazione dello sguardo sul reale, che vira in direzione di oniriche visioni che, tuttavia non si fanno utopia, ma solo complementare punto di vista.

Il medium è il messaggio, affermava McLuhan e, nel caso delle opere dell'artista ucraina il medium inteso come figurazione pittorica e non pittura in sé, veicola esso stesso quel messaggio di solarità che è impresso dal colore sulla tela. Poeticamente, I'esistenzialismo prende la strada di una felice intelpretazione del mondo confrontandosi, di giorno in giorno, con esaltato positivismo.

 

Michele Dori

Gli sguardi mediterranei di Lyudmyla Papagiannidis al Mondial Art Free

 

FORLÌ. È ucraina, vive in Grecia, ha partecipato alla trasferta giapponese del Mondial Art Free di Forlì (vedi: http://goo.gl/wpcojC). E ora espone proprio nei locali del M.a.f. di corso Mazzini a Forlì. I quadri dell'artista Lyudmyla Papagiannidis, insomma, girano il mondo da un capo all'altro. E non solo i quadri: sono in esposizione al M.a.f. anche le bamboline di pezza che l'artista greco-ucraina realizza a mano. La personale dedicata a Lyudmyla Papagiannidis resterà in cartellone fino al 7 novembre.

È una mostra dal sapore essenzialmente “mediterraneo” quella di Lyudmyla Papagiannidis: il paesaggio che l'artista vede dalla sua finestra; la neve, elemento decorativo sicuramente insolito su un'isoletta in mezzo ad un mare caldo come il Mediterraneo; il volto scavato di un contadino. Ma anche villette e quadri astratti e le tavolozze utilizzate come tele. A raccogliere il successo maggiore, tra le sessanta opere esposte, sono state le tele raffiguranti soggetti astratti. Ma di particolare interesse sono anche i quadri dal sapore vagamente “hippy”: sfondi multicolore, sovrastati da palloncini, arcobaleni e bianche colombe.

 

Per tutte le foto della mostra, consultare: http://goo.gl/zUnOCS

 

(Michele Dori)

Igor Dudar (Honored Worker of Culture of Ukraine, Director of Ternopil Regional Art Museum, art professor)

I discovered a new artist for myself. You are not only a beautiful woman, but a good artist as well. You are signing your works with only your first name - Lyudmyla, just like Vincent - and this is already enough. It is remarkable that you paint in many genres – starting from pure realism to abstract art, nude, portraits, still life and landscapes. Each painting is done well, is interesting and makes an extremely good impression.

(Personal art exhibition "Colorful fantasies"  Ternopil Regional Museum. Ukraine, May - June, 2014)

Yaroslav Omelian (Honored Artist of Ukraine)

You are a unique individual, Your paintings are distinctive and extraordinary, just like your looks (do you mean view on life  - then it should be viewpoints; or you mean her prettiness???) and creative personality. And that is the best combination for an artist.

(Personal art exhibition "Colorful fantasies"  Ternopil Regional Museum. Ukraine, May - June, 2014)

Stanislav Kovalchuk (Member of the National Artists Union of Ukraine)

Lyudmyla is a dedicated and persistent person. Her paintings demonstrate determined work, multi-faceted views and different directions - she’s looking for herself. The exhibition is interesting, especially due to the fact that there are different directions – some works are more real, while others are even primitive or have a folk vision in them.

(Personal art exhibition "Colorful fantasies"  Ternopil Regional Museum. Ukraine, May - June, 2014)

2019  lyudmylaartgallery.com   globbers joomla templates